Tatuaggi sugli uomini: quali sono i più amati e le posizioni migliori dove effettuarli

Foto dell'autore

By wpspaceblog

I tatuaggi sono divenuti ormai una delle forme di espressione più utilizzate e moderne degli ultimi tempi. Questa pratica consiste nell’effettuare per l’appunto dei tatuaggi permanenti sulla propria pelle, attraverso l’utilizzo di una macchinetta  apposita.

I tatuaggi possono raffigurare qualunque cosa, iniziando dalle scritte e finendo con i volti umani e di animali e, a questi è spesso attribuito un significato o in caso contrario sono effettuati puramente per una sfera estetica.

Inoltre, non solo è possibile raffigurare qualunque soggetto o cosa all’interno di un tatuaggio, ma questi possono anche essere effettuati in una qualsiasi parte del corpo rendendo la scelta alle volte molto ardua. Fra gli uomini questa pratica è molto diffusa al giorno d’oggi ed è infatti difficile incontrare qualcuno che ne sia privo; andiamo dunque a vedere quali sono i tatuaggi ed i posti in cui effettuarli maggiormente quotati su di un corpo maschile.

Dove?

braccio-foto: pexels.com
braccio-foto: pexels.com

Innanzitutto analizziamo assieme quali sono i punti del corpo maggiormente preferiti dagli uomini per la scelta di un tatuaggio. Tra questi vi sono assolutamente il petto, le braccia ma anche le gambe. Il petto è una scelta fatta per la sua ampiezza che consente di effettuare tatuaggi grandi, proprio come piace alla maggior parte degli uomini e, che durante il periodo estivo consente anche che il tatuaggio venga ben visto.

Anche per i tatuaggi sulle gambe e sulle braccia vale un po la stessa teoria secondo cui questi punti consentono tatuaggi ampi e visibili e, spesso quelli effettuati sulle braccia si collegano con quelli sul petto, dando vita a tatuaggi ancora più grandi ed imponenti.

In realtà però molti uomini, nonostante il loro smisurato amore per i tatuaggi grandi e visibili, tendono a decidere il punto in cui effettuare il tatuaggio in base alla propria professione e, quindi alcuni di questi prediligono punti più nascosti o che quantomeno non si vedono mentre indossano la divisa, per questo sicuramente le mani o il viso, non rientrano tra i punti prediletti.

I tatuaggi più quotati

tribali-foto: pexels.com
tribali-foto: pexels.com

La scelta degli uomini per quanto riguarda il repertorio dei tatuaggi è molto ampia. Questi tendono ad effettuare tatuaggi prettamente, come detto precedentemente, molto grandi ed esteticamente imponenti e marcati, dunque no ai tatuaggi “fine line”. Inoltre vi sono dei precisi disegni o quantomeno stili, che sono generalmente amati da tutti gli uomini amanti dei tatuaggi.

Tra i tatuaggi più quotati vi sono: innanzitutto i tatuaggi tribali un grande ed intramontabile classico ispirati ai disegni appartenenti alle culture tribali che prevedono dei disegni elaborati e pieni, molte volte effettuati anche colorati; i ritratti, di animali o di persone, sono un’altra tipologia di tatuaggi molto quotati dagli uomini, i quali scelgono principalmente di tatuarsi volti di persone quali i loro cari come ad esempio un genitore, volti dei propri animali o, in molti casi la scelta ricade su volti di animali che rappresentano ad esempio la forza come il leone; infine ma non per importanza, un’altra tipologia di tatuaggi molto quotati dagli uomini sono le frasi, i nomi e le lettere, le quali spesso rappresentano per l’appunto delle persone o delle citazioni a loro cari.

tatuatore-foto: pexels.com
tatuatore-foto: pexels.com

Dunque quando si decide di effettuare un tatuaggio è molto importante valutare bene non solo il tatuaggio in se per se ma anche il punto del corpo in cui effettuarlo ed ovviamente anche a chi rivolgersi per consentire di ottenere un risultato ottimale. Quindi un uomo intenzionato ad effettuare un tatuaggio deve considerare questi tre punti e per aiutarsi è possibile seguire i consigli e le “statistiche” precedentemente elencate.

Lascia un commento