Il pelo del maine coon: ecco come gestirlo al meglio!

Foto dell'autore

By wpspaceblog

Problemi con il pelo del maine coon? Non ti preoccupare, in questo articolo ti spiegheremo con chiarezza come far fronte all’eccessiva perdita di pelo di questo adorabile gatto. I gatti Maine Coon sono noti per la folta peluria, problematica specialmente durante le stagioni di muta, che avvengono solitamente due volte all’anno, in primavera e in autunno. Questi gatti hanno un mantello spesso e ceroso di media lunghezza, derivato dalla loro origine in climi freddi, come nel Maine, Stati Uniti.

Durante la muta, il gatto Maine Coon può perdere quantità significative di pelo morto. Tuttavia, è importante notare che la quantità di pelo che un gatto perde può variare da individuo a individuo. Alcuni Maine Coon possono perdere più pelo rispetto ad altri. Il tipico schema di muta del Maine Coon subisce notevoli variazioni in un ambiente indoor. Alcuni gattini perdono peli in modo continuativo durante tutto l’anno, mentre altri no! Secondo gli esperti, un Maine Coon sano che vive in casa solitamente presenta una perdita di pelo di basso livello costante, simile a quella di qualsiasi altro gatto domestico. Durante la cura di questa razza, è fondamentale apprendere come individuare schemi di muta non naturali e riconoscere potenziali fattori influenti.

Non c’è alcun modo per evitarlo. Il tuo Maine Coon è un gatto peloso ( vedi articolo su greenme.it ), essendo una razza a pelo semilungo.

La sua pelliccia dovrebbe essere densa e abbondante, il che significa peli ovunque, specialmente durante l’inverno e soprattutto durante la muta primaverile. I tuoi amici e familiari potrebbero notare i peli del gatto attaccati ai tuoi vestiti. Non esiste una soluzione semplice, se non cercare di gestire la situazione nel miglior modo possibile. Sarà necessario aspirare frequentemente i peli e potresti anche considerare di lavare il tuo gatto per facilitare il processo di muta (approfondiremo questo argomento in un prossimo articolo).

Il pelo del gatto è per natura delicato e ha una propensione a attaccarsi a tutto. Preferisce rimanere attaccato a qualsiasi cosa tocchi. Quindi, a meno che tu non voglia indossare molti peli, potrebbe essere utile avere dei rulli IKEA a portata di mano. Tieni presente che la pelliccia dei Maine Coon li protegge dall’ambiente esterno, quindi rasarli potrebbe non essere la soluzione ideale. Se il pelo è così aggrovigliato da non poter essere districato con una spazzola, potresti dover considerare metodi di districamento alternativi, come la rasatura. È sempre consigliabile consultare un veterinario o un toelettatore professionista prima di prendere decisioni drastiche come la rasatura.

Gatto maine coon rosso villoso
Gatto maine coon rosso villoso – Valeria Boltneva – Pexels.com

I problemi della pelle del Maine Coon

I Maine Coon possono manifestare una varietà di condizioni cutanee, che possono portare a pelle secca, irritata, grassa o infiammata. Parassiti, infezioni, ferite non trattate o anche allergie possono causare problemi cutanei. La malnutrizione e la disidratazione possono altresì influire sulla salute della pelle e del pelo del tuo gatto, rendendoli troppo secchi o troppo oleosi. Nella maggior parte dei casi, i disturbi cutanei dei Maine Coon possono essere affrontati con la giusta igiene, una dieta equilibrata e, se necessario, l’uso di farmaci. Tuttavia, in alcune situazioni, i problemi cutanei potrebbero indicare condizioni di salute più gravi. Infezioni fungine e batteriche come la tigna o lo stafilococco possono causare irritazioni e, in casi estremi, risultare letali.

Ferite non trattate possono svilupparsi in infezioni gravi, quindi è essenziale monitorare eventuali croste o graffi, specialmente se il tuo gatto ha accesso all’aperto. Normalmente, i gatti eliminano le cellule morte della pelle durante la pulizia, ma nei Maine Coon, problemi come pelle secca o grassa possono portare a un accumulo di cellule morte della pelle, manifestandosi in scaglie di forfora. L’acne può colpire il viso dei gatti, in particolare attorno al mento e alle guance. Se trascurata, può portare a infezioni pericolose, quindi è fondamentale discutere della condizione con il veterinario. Se stai notando croste sul tuo vecchio gatto, l’età avanzata potrebbe essere un fattore influente.

Con l’avanzare dell’età, i gatti possono avere più difficoltà nella cura del pelo. Anche gatti malati, stressati o affetti da obesità possono riscontrare problemi con la toelettatura, contribuendo a peli opachi e sporchi e potenzialmente causando irritazioni cutanee. Rivolgiti ad un esperto per risolvere queste problematiche!

Lascia un commento